Miglior affondatore da pesca

0
70
Affondatore manule Cannon Lago di Troll
Affondatore manule Cannon Lago di Troll

L’affondatore (o downrigger) è un sistema utilizzato prevalentemente nella pesca a traina. Si monta sullo specchio o su un capodibanda laterali della poppa. È importante accertarsi che il posizionamento sia corretto, ossia che permetta la rotazione del braccio nonché la calata del calvo. Il tutto, a debita distanza dalle eliche.

Per installarlo si rende necessaria una piastra imbullonata a una parte piana. Tuttavia, in commercio ci sono determinati modelli che offrono un piede, inserito direttamente nel portacanna. Tale apparecchio evita la foratura della vetroresina.

Leggi anche: pesca in fiume con canna fissa

Traina con esce artificali 

Per quanto riguarda la traina con esche artificiali, l’affondatore è l’unica opzione in grado di garantire buone prestazioni. Non richiede di zavorrare la lenza o impiegare fili affondanti.

I pro che spingono all’impiego sono essenzialmente tre: maggiore contatto della preda, assenza di agenti estranei e lenze più sottili rispetto agli altri sistemi d’affondamento. In considerazione dell’attrito che cavo e palla creano nell’acqua, la quantità calata dovrà essere superiore alla profondità.

Allo scopo di avere un’idea chiara su quali parametri analizzare, alcuni pescatori inseriscono appositi indicatori lungo la sua lunghezza. A grandi linee, si analizzano le profondità su cui usare l’attrezzo e, tenendo la velocità di traina, viene lentamente posata la palla su un fondale sabbioso. Una volta raggiunto, si recuperano 2/3 m di cavo per poi inserire il segnalino, realizzato con cotone cerato ben visibile.

Affinché le operazioni procedano nella maniera opportuna bisogna farne scendere una quantità inferiore rispetto al segnale prefissato. Così facendo si avranno dei parametri concreti su cui calcolare la quantità di cavo da calare in acqua.

Una classica pinza, applicando una pressione regolabile, stringe la lenza tra due ganasce. In alternativa, si può scegliere roller in cui la lenza viene fatta scorrere, all’interno della carrucola. Si apre da un lato, sottoposta alla trazione prestabilita. La quantità di lenza da calare in acqua si aggirerà tra i 40 e i 60 metri.

Traina con il vivo

I medesimi vantaggi inerenti alla lenza leggera e alla maggiore sportività valgono anche in questa seconda tipologia. Si usufruisce dell’affondatore, insieme alle esche prevalentemente vive, su fondali costanti. Non è, infatti, particolarmente pratico da usare in frangenti dove occorre modificare continuamente la profondità dell’esca. A differenza del piombo guardiano, tale dispositivo consente andature anche di 2/2,5 nodi. Che, nello stesso lasso di tempo, si traduce nella possibilità di ispezionare un’area più vasta.

Qui risultano opportuni gli sganci a pinza. La ferrata deve avvenire in seguito allo sgancio, dando così modo al predatore di ingoiare l’esca. Di conseguenza, la pinza va regolata cosicché, al minimo accenno di trazione, la lenza si sganci. Al momento propizio, dare un colpo di motore per mettere il filo in tiro e ferrare in fasce. Oppure estrarre la canna e quindi, recuperati rapidamente 6/7 giri di manovella, ferrare in maniera energica. È ammesso collocare due lenze sullo stesso cavo, affondandole con la stessa palla. Con due esche a profondità differenti sono utilizzabili due diversi tipi di esca.

Affondatori consigliati

 

CANNON DIGI TROLL 10

È un prodotto costoso, ma se si vuole un accessorio che faccia gran parte del lavoro, allora risulta valido. Secondo quanto raccontano diversi acquirenti, migliora notevolmente l’esperienza.

La quantità e dimensione del pescato aumenta drasticamente nella stagione estiva. Un consiglio per chi è alle prime armi: assicurarsi che la tensione della frizione sia abbastanza bassa, in modo che l’affondatore mantenga solidità.

Cannon Digi Troll 10 Affondatore
Cannon Digi Troll 10 Affondatore

Apprezzabile anche la possibilità di programmare a quale profondità si vuole che l’arresto automatico scatti. Inizialmente, può capitare che il filo, in fase di recupero, tenda a sortire qualche problema durante l’attorcigliamento. Ma dopo averlo fatto passare attraverso l’occhiello metallico (in dotazione) si distribuisce uniformemente. Come detto poc’anzi, il prezzo non è accessibilissimo.

In compenso però propone numerose funzionalità extra, pensate sia per i principianti che per gli esperti. Come la velocità variabile di discesa, una caratteristica che pochi affondatori presentano. E l’esca attaccata rimane perfettamente a portata del pesce, che sarà così incentivato a inseguirla. Lo strumento ideale per buoni bottini anche nei periodi meno propizi, in cui magari le specie si dimostrano piuttosto guardinghe. Il movimento su-e-giù aumenta le chance che abbocchino.

 

CANNON JOHNSON MAGNUM 5 ST

Gli appassionati di pesca in acque profonde su barche grandi comprenderanno il perché un affondatore elettrico sia tanto vantaggioso. Questo modello della Cannon non batte solo uno manuale, ma, sotto diversi aspetti, pure i suoi diretti concorrenti. Forse la qualità principale è rappresentata dalla velocità in recupero.

Affondatore da pesca Cannon Magnum 5 ST
Affondatore da pesca Cannon Magnum 5 ST

È possibile, infatti, riportarlo in superficie a 250 piedi al minuto. Un vantaggio esclusivo di Cannon la funzione Short Stop. Verificare la corretta messa a terra: la funzione utilizza una piccola corrente elettrica. Così il peso viene fermato automaticamente proprio sulla superficie dell’acqua, evitando inutili aggravamenti di peso. Questo affondatore è capace di gestire fino a 10 kg circa. C’è anche un contatore di profondità a 3 cifre in modo da poter posizione l’affondatore con precisione. Magnum 5 ST è dotato di un supporto per asta regolabile su due assi e di una base di montaggio, spostabile da una parte all’altra o in alto e in basso. Presenta anche il controllo esclusivo dello ione.

I pesci sono attratti da una leggera scarica positiva. Le connessioni sono impermeabili IP68 e la costruzione è resistente alla corrosione. Tutto coperto da garanzia. L’elenco delle caratteristiche giustifica l’importo speso. Lavoro come promesso, e fa risparmiare parecchio tempo e fatica. Ad alcuni piace il fatto che abbia meno parti in movimento, quindi meno cose possono andare storte. Ed è facile accedere alla bobina, ai connettori, agli interruttori e alle manopole di montaggio.

 

CANNON – LAGO DI TROLL MANUALE

Affondatore manule Cannon Lago di Troll
Affondatore manule Cannon Lago di Troll

Le opinioni sono molto positive. Innanzitutto, per via della sua maneggevolezza, che accontenta chi è alle prime armi. Una volta configurato l’affondatore, è sufficiente girare la manovella per permettere alla frizione di scivolare. Con il contatore che segnala la profondità raggiunta. Se non funziona, spingere il contatore indietro nella sua fessura, affinché le marce entrino in contatto con gli ingranaggi della ruota metallica. Il modello in questione risulta meno pesante rispetto ad altri più cari in commercio. In aggiunta, è semplice da usare e assemblare.